Questo sito contribuisce alla audience di
  • Seguici su
  • Registrati | Login

    Registrati per conoscere in esclusiva i migliori eventi in città, salvarli tra i preferiti, condividerli con gli amici e giocare, ogni mercoledì, per vincere biglietti per concerti e teatri. Fallo subito!

Evento Opera da quattro soldi Teatro delle Arti

Opera da quattro soldi

Teatro
Date e orari
Viale Matteotti, 5/8 Lastra a Signa
Teatro delle Arti

Intitolata “Tutto al femminile” e in programma da novembre 2019 ad aprile 2020, la nuova stagione del Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Firenze), in collaborazione con il Comune di Lastra a Signa e con la Regione Toscana, propone oltre 20 appuntamenti che vedranno protagonisti, tra gli altri, Luisa Cattaneo, Fiona May, Maria Cassi, Marta Finazzi, Luisa Merloni, Oscar De Summa, Mario Perrotta, Giulio Casale, Kassim Bayatly. E ancora, una serata tutta nel segno di Umberto Orsini, decano del teatro italiano, e titoli che ben combinano classici e contemporanei: Aristofane, Dostoevskij, Verdi, Brecht, ma anche Annibale Ruccello, Edoardo Erba, Clara Sancricca, il Collettivo Controcanto, Saverio Tavano, Alberto Severi, Anton Giulio Calenda.

Un cartellone ispirato alla creatività femminile che guarda soprattutto all’universo maschile, responsabile delle violenze, dei soprusi, delle ingiustizie che ammorbano la nostra “evolutissima civiltà”: arte scenica che parla di passato e presente, sperando in un futuro migliore.

Giovedì 23 e sabato 24 aprile 2020 ore 21 (spettacolo in abbonamento CLASSICO)
Teatro Popolare d’Arte
OPERA DA QUATTRO SOLDI
Progetto ideato e diretto da Gianfranco Pedullà
In collaborazione con Francesco Giorgi e Gabriele Bonafoni
Con gli attori del Teatro popolare d’arte
Prima nazionale

Alla fine degli anni Venti, Bertolt Brecht e il musicista Kurt Weill creano “L’opera da tre soldi”, esplicita riscrittura de “L’opera del mendicante” creata da John Gay in Inghilterra all'inizio del Seicento. Entrambe queste opere sferravano una feroce critica alla società del loro tempo. Il nuovo progetto si inserisce in questa tipologia di spettacolo (che alterna recitazione, canto, ballo) e nello stesso ambiente tematico: “Cercheremo di rappresentare, con ironia, il mondo attuale dalla parte degli ultimi della società”, spiega Gianfranco Pedullà, ideatore del progetto con Francesco Giorgi e Gabriele Bonafoni.

Servizio Navetta - Su prenotazione è disponibile un servizio navetta dalla tramvia capolinea Villa Costanza, Scandicci e ritorno.

Informazioni - Teatro delle Arti - viale Matteotti 5/8, Lastra a Signa (FI) - tel. 055 8720058 - promozione@tparte.it.

Inizio spettacoli ore 21 salvo diversa indicazione, biglietti 15/13/8 euro, riduzioni per over 65, under 26, soci Coop, soci BCC, soci Biblioteca Comunale e Amici del Museo Caruso.

Prevendite online su ticketone. Prevendite anche presso il teatro delle Arti (da lun a ven orario 10-14 – mar/giov/ven anche 14-17) e la sera di spettacolo dalle 19.

Aperitivo teatrale – In occasione degli spettacoli serali, dalle 19.45 è disponibile l’aperitivo teatrale, con buffet e drink 6 euro (prenotazione consigliata entro il giorno precedente lo spettacolo). Si potranno degustare i vini di Villa Montepaldi, azienda agricola di proprietà dell'Università di Firenze che produce Chianti Classico ed Igt Toscana. L'azienda sarà lieta di omaggiare con un calice di vino coloro che si presenteranno con il tesserino universitario di Unifi.

Teatro delle Arti
Indirizzo: Viale Matteotti, 5/8, Lastra a Signa 50055

Telefono: 0558720058

Sito web: http://www.tparte.it/

Contatti dell'evento

Facebook: www.facebook.com/teatrodellearti.lastra/

Sito web: www.teatropopolaredarte.it

Acquista Biglietti Subito >>


Gli eventi non sono organizzati da GoGoFirenze ma sono comunicati alla redazione o recuperati da fonti pubbliche attendibili. GoGoFirenze non è responsabile della correttezza delle informazioni né fornisce informazioni o prenotazioni, se non diversamente specificato.

Date e orari

Gio 23 Apr 20 21:00 Acquista biglietti >>
Ven 24 Apr 20 21:00 Acquista biglietti >>

Dove mangiare qui vicino

Lasciati ispirare