• Seguici su
  • Registrati | Login

    Registrati per conoscere in esclusiva i migliori eventi in città, salvarli tra i preferiti, condividerli con gli amici e giocare, ogni mercoledì, per vincere biglietti per concerti e teatri. Fallo subito!

Evento Il sole d'inverno Teatro di Caldine - ARCI Caldine

Il sole d'inverno

Festival, Teatro
Date e orari
Via Faentina, 183 Fiesole
Teatro di Caldine - ARCI Caldine

Sei l'organizzatore e vuoi mostrare l'evento a più persone?
Sponsorizza ora a partire da €6,50/giorno!

La decima edizione del Sole d’Inverno, il festival teatrale a cura di Teatro Solare, torna al Teatro di Caldine di Fiesole con sette appuntamenti e due eventi collaterali..

Teatro Solare nasce l’8 dicembre 2012 dall’incontro tra la lunga esperienza fiesolana di animazione teatrale e il teatro d’arte. Oggi l’associazione raccoglie un gruppo di educatori e artisti impegnati a Fiesole e dal 2021 attorno alla Città di Firenze, realizzando progetti di educazione in natura, eventi di partecipazione culturale, produzioni teatrali, programmazione e ospitalità nell’idea che dall’incontro tra le persone e le discipline possa nascere un nuovo modo di stare insieme.

IL PROGRAMMA

Cabaret Prometeo

dal Prometeo Incatenato di Eschilo

con Milena Bartolone, Orazio Berenato, Gabrielle Cacia, Elvira Ghirlanda, Stefania Pecora, Sergio Runci, Chiara Trimarchi

adattamento e regia Domenico Cucinotta

assistente alla regia Mariapia Rizzo

La “Rupe” è stata realizzata da Simone Di Blasi

Produzione Teatro dei Naviganti

Dinanzi al mito di Prometeo si è come di fronte ad un paesaggio dai contorni definiti. Ma più lo si osserva e più i confini svaniscono oltre il visibile.

Il regista Domenico Cucinotta propone una lettura attualissima del mito, che oggi -alla luce della esperienza drammatica vissuta dall’umanità negli ultimi anni- si offre in una ulteriore pienezza. Vediamo Prometeo in un cabaret, il suo cabaret, ad intrattenere il pubblico con la sua vicenda. Questo “sforzo di fantasia” libera il Titano dalle sue catene, gli permette di giocare con il suo incatenamento: e così lo sentiamo più vicino, più umano, tanto da consentirci di porre a lui direttamente le domande che ci riguardano.

Noi (l’umanità) siamo figli di Prometeo, colui che plasmò gli uomini, donò loro il fuoco e spense la visione della morte donando la salvifica speranza. Prometeo sfidò Zeus per mantenere in vita la specie umana. Per questo fu punito e incatenato ad una rupe: per aver donato agli uomini un privilegio degli dei. Trascorsi vari millenni, da questo leggendario avvenimento, in noi prometìdi sorge il chiedere: che ne è stato del dono e del privilegio? Che cosa ne abbiamo fatto? Il privilegio è divenuto vana superbia?

Decamerino

spettacolo in musica e novelle da il “Decameron” di Giovanni Boccaccio

Regia di Ludovico Fededegni

Con Ludovico Fededegni, Erik Haglund, Federico Antonello, Andrea Sorrentino

Produzione Teatro Solare

Quattro attori e musicisti si alternano la narrazione, i personaggi e l’accompagnamento musicale raccontando alcune tra le più celebri novelle dell’opera boccacciana.

Il Decameron è una festa italiana: dialetti, culture, società, vicende, dall'Alpe a Sicilia dovunque è Boccaccio.

I ragazzi della cornice non superano i 28 anni, vivono un mondo abbrutito: ladri, flagellanti, mitomani, famiglie che si dilaniano. La peste ha aperto il vaso di Pandora. Ma Pampinea, leader del gruppo, risponde chiaramente: il male si sconfigge cantando, ballando, raccontandosi le nostre storie… in poche parole, festeggiando. Ed è esattamente questa capacità di leggere il mondo, prerogativa primordiale dei giovani di tutte le ere, l’atmosfera di questo spettacolo-concerto. Già, concerto, perché assoluta protagonista è la musica dal vivo che sostiene ogni novella non solo “musicalmente”: strumenti d’ogni sorta non si limiteranno a creare le atmosfere mercantili, monastiche e di corte ma saranno veri e propri attori capaci di trasformarsi e trasformare lo spazio scenico: da una barca a remi di birimbao a pasti luculliani a base di tammorre e campane tibetane.

L’obiettivo è quello di mostrare l’opera in tutta la sua vitalità ed universalità, restituendo alle novelle la loro originale natura di aneddoti da bar, banchi su cui saltar sopra in mezzo alla piazza, narrate di bocca in bocca secondo i dialetti, le tradizioni e i giochi del novellante di turno.

Prenotazione obbligatoria

Biglietti: ingresso 10€, ridotto 5€ (under 18)

Info e prenotazioni: teatrosolare.it - info@teatrosolare.it - 388 9538836

Teatro di Caldine - ARCI Caldine
Indirizzo: Via Faentina, 183, Fiesole 50014




Gli eventi non sono organizzati da GoGoFirenze ma sono comunicati alla redazione o recuperati da fonti pubbliche attendibili. GoGoFirenze non è responsabile della correttezza delle informazioni né fornisce informazioni o prenotazioni, se non diversamente specificato.