Questo sito contribuisce alla audience di
  • Seguici su
  • Registrati | Login

    Registrati per conoscere in esclusiva i migliori eventi in città, salvarli tra i preferiti, condividerli con gli amici e giocare, ogni mercoledì, per vincere biglietti per concerti e teatri. Fallo subito!

Evento Santa Valvola Devolution Fest Officina Music Club

Santa Valvola Devolution Fest

Cinema Rassegne e Festival, All'aperto, Concerto
Date e orari
Piazza dei Macelli, 4 Prato
Officina Music Club

Santa Valvola Devolution Fest 2020 - Due serate di resistenza musicale per abbracciare la deriva del mondo.

24 – 25 OTTOBRE 2020 ore 21:00.

Officina Music Club – Piazza dei Macelli 4, Prato.

Ingresso Libero

Il SANTA VALVOLA FEST è una due giorni di festival musicale ad ingresso libero che si tiene all'aperto a Prato. Quest'anno il Fest è alla sua 6° edizione ed è organizzato da Santa Valvola Records, etichetta musicale indipendente che da anni organizza concerti e festival musicali a Prato per il solo piacere di farlo e per l'amore per la musica e sostenere chi la fa.


Programma:

> Sabato 24 Ottobre

PUFULETI
HALLELUJAH

> Domenica 25 Ottobre

NOT MOVING LTD
ONE MAN BUZZ

Selezione musicale nei due giorni a cura di Millessei Dischi

PUFULETI
CATARSI AIWA MAXIBON è il secondo album di Giuseppe Licata qui PUFULETI, uomo dei pilastri dalla Dallas di Agrigento. Siciliano di origine emigra in Germania all'età di 4 anni. Impara l'italiano dalla mamma e dalla televisione. Giuseppe canta in tedesco per più di una decade per poi impadronirsi con Tumbulata, album d’esordio acclamato dalla critica, della lingua madre. A questa dona un fascino sgangherato e spigoloso rendendola un'arma affilata con cui tagliare basi e beat da un lato ecumenici per quanto rimandano alla vecchia scuola, dall'altro fortemente rappresentativi della New Weird Italia. Supportato dalla direzione artistica di Lapo Sorride (Misto Mame), e dai beatmaker della crew C.O.T.A. (tra cui l’immancabile Wun Two), l'album si presenta con 10 brani lo-fi/hip hop in cui Pufuleti percorre nuove vie semantiche attraverso il dispiegamento di una matassa che diventa una vera e propria Catarsi in una continua ricerca di un assurdo capace di dar senso alle piccole cose. Mai leccare un Maxibon dalla parte sbagliata. Chi lo ha visto dal vivo difficilmente lo dimenticherà. Chi non lo ha fatto dovrebbe proprio farlo.

HALLELUJAH
Sometimes you just have to reinvent yourself, even if that taste of failure is what kept you alive for so long. That’s when movement, swagger and control kicks in, guiding you towards new hostile territories. Hallelujah!, Verona’s prime noise-punk movers, are back with their new album Wanna Dance and it’s a damn good statement for resilience and “should-have could-have” perseverance. “I dropped the needle on this record and it probably looked like a scene from a cartoon. My hair blowing back from the sheer volume. Hell, my entire face being blown to the back of my skull even.” (Smashin’ Transistors). No better way to describe Hallelujah! a few years back when they released their first EP. They were stupid, vulgar, fierce, irritating and feedback-laden, no wonder Maximum Rock’n’Roll, Noisey, Cvlt Nation, Yellow Green Red and just about every ‘zine this side of the ocean started noticing. Then… their guitarist quit the band moving a few thousand miles away. Nothing was going to stop Scoia (vox, synth), Laura (drums) and Federico (bass, recording). They holed up at Dirty Sound Studio and just focused on what they do best, create chaos and double down on synths, basically replacing a guitar with an old Korg MS20, improvising on 4 track, transferring to an old Akai two-track reel slightly out of synch, crank drum machines and use their usual array of auto-built contact mics. If their sound was once described as Brainbombs and Germs mixed with the brattiness of Electric Eels or Homostupids and the low-thud of AmpRep’s best freaks, Wanna Dance, enters the realm of sci-fi rhythmic abrasion, proto-synth punk experimentation a la’ Scientists with lord Alan Vega in mind, industrial shrieks of Destruction Unit and that Aussie post-punk we all love so much. Don’t let the album title fool ya, sure you might end up dancing, but that makes Hallelujah! even more obnoxious. Your Duck, folks!

NOT MOVING LTD
Rita Lilith Oberti, Dome La Muerte, Tony Bacciocchi hanno fatto parte negli anni 80 dei NOT MOVING, band rock n roll / punk che incise una serie di album, ep e 45 giri e aprì per Clash, Johnny Thunders e successivamente, nella reunion del 2005, Iggy and the Stooges. La nuova dimensione li coglie tra brani riarrangiati del loro vecchio repertorio, nuove composizioni e rifacimenti di classici seminali (da Velevet Underground a Stooges, Stones e altro). Alla chitarra Iride Volpi.

ONE MAN BUZZ
Nato da una relazione extraconiugale del diavolo in persona con un'umana messicana, OneManBuzz! inizia fin da tenera età a praticare ogni sorta di degenerata scelleratezza, ogni vizio. Ogni opportunità di essere l'orgoglio di suo padre veniva assolta anche con discreto gusto, fino a quando non conobbe il genere umano, con tutte le sue contraddizioni, i suoi mali e nefandezze. Decise allora di salire in superficie indossando la sua "demon mask" e peggiorar ancor di più la situazione di questa razza ormai in declino. Il mezzo demone e mezzo uomo tramite la sua musica, istiga al ballo i poveri corpi dei "gringos y chicas" che ascoltano la sua chitarra, provocando incontrollata ilarità, disgustosa spensieratezza e amore verso il prossimo! Si accompagna benissimo con una bottiglia di tequila, un buon vino o al massimo con una (anche più) rossa doppio malto.

Apertura cancelli ore 21:00

Biglietti: posto unico € 10 + dp

Abbonamento: due giorni € 20 + dp w/ t-shirt festival omaggio
Prevendite disponibili su DICE > https://dice.fm/bundle/santavalvoladevolutionfestival

Officina Music Club
Indirizzo: Piazza dei Macelli, 4, Prato




Gli eventi non sono organizzati da GoGoFirenze ma sono comunicati alla redazione o recuperati da fonti pubbliche attendibili. GoGoFirenze non è responsabile della correttezza delle informazioni né fornisce informazioni o prenotazioni, se non diversamente specificato.

Date e orari

Sab 24 Ott 20 21:00
Dom 25 Ott 20 21:00

Dove mangiare qui vicino

Lasciati ispirare