Questo sito contribuisce alla audience di
  • Seguici su
  • Registrati | Login

    Registrati per conoscere in esclusiva i migliori eventi in città, salvarli tra i preferiti, condividerli con gli amici e giocare, ogni mercoledì, per vincere biglietti per concerti e teatri. Fallo subito!

Firenze Jazz Festival: sold out il concerto di Rea

Firenze Jazz Festival: sold out il concerto di Rea

Venerdì 18 Settembre 2020 Ore 18:48

Prosegue fino a domenica il Firenze Jazz Festival, tra Villa Bardini e il Parco di Villa Demidoff. 

Oggi venerdì 18 settembre gli appuntamenti proseguono presso Villa Strozzi: con ingresso gratuito alle 19.30, sul palco esterno della Limonaia si esibirà il Francesco Zampini Trio. Il giovane chitarrista toscano, da anni attivo sulla scena italiana e internazionale, a dicembre 2019 è stato selezionato come unico semifinalista italiano per il prestigioso International Guitar Competition, concorso promosso dall’Herbie Hancock Institute of Jazz. Si è esibito in Europa, Stati Uniti e Russia, ed ha al proprio attivo tre produzioni discografiche, delle quali due a suo nome. Con lui due musicisti di assoluto valore: Michelangelo Scandroglio, contrabbassista, compositore e band-leader e Mattia Galeotti, che da anni si esibisce in tutta Europa, vantando collaborazioni con grandi nomi del jazz internazionale. Tutti i brani in concerto, principalmente originali, sono collegati tra loro in quello che risulta essere un repertorio vario ed intrigante. La solida intesa tra Scandroglio e Galeotti arricchisce e completa gli arrangiamenti, e le composizioni, del leader Francesco Zampini. L’evento sarà ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.

La serata si conclude alle 21.30 nell’Anfiteatro di Villa Strozzi con Tinissima Quartet, un progetto di Francesco Bearzatti, accompagnato da Giovanni Falzone alla tromba, Danilo Gallo al basso elettrico e Zeno De Rossi alla batteria. Dopo progetti di grande impegno sia musicale che culturale che gli sono valsi i più alti riconoscimenti della critica (X – Suite for Malcolm del 2010 e Suite for Tina Modotti del 2008), Francesco Bearzatti ha rispolverato col suo Tinissima Quartet i tempi scapigliati, le sonorità dirompenti, gli arrangiamenti da attacco all’arrembaggio di alcune sue opere solistiche precedenti come Virus e Stolen Days. In seguito ai successi delle suite dedicate a Tina Modotti, Malcolm X, Woody Guttrie e dell'originalissimo Monknroll, il Tinissima 4tet di Francesco Bearzatti presenta una nuova biografia musicale: ZORRO. Le avventure dell'uomo mascherato più amato nel mondo che combatte il potere e si schiera con il popolo, suonate dal gruppo più passionale e militante degli ultimi 10 anni (ingresso 13 € in prevendita/20 € alla porta).

Sono ambientati nel magnifico scenario di Villa Bardini gli eventi in programma sabato 19 settembre. Alle 19 è protagonista il trio di Alessandro Lanzoni, con Enrico Morello e Gabriele Evangelista. Lanzoni è ormai una delle più importanti rivelazioni del jazz italiano e già da una decina di anni è all’attenzione di critica e pubblico per la profondità con cui esprime la sua poetica musicale. Alle 20, mentre sarà in funzione il punto ristoro, Danilo Rea incontrerà il pubblico presentando il suo libro “Il jazzista imperfetto” , conduce la presentazione Alessandra Cafiero. La serata si conclude alle 21:30 con il concerto “solo piano” del sopracitato Rea, con il suo percorso nella canzone italiane da Morricone a De Andrè, interpretato con la consueta maestria. In questa dimensione il pianista trova il momento ideale per dare forma al proprio universo espressivo e al suo talento naturale per l’improvvisazione: le idee che convergono nelle performance sono delle più varie, dai capisaldi del jazz, passando per le canzoni italiane, fino alle arie d’opera (Alessandro Lanzoni Trio: ingresso 10/8€, se abbinato al secondo concerto 5€. Presentazione Libro: ingresso libero fino a raggiungimento capienza. Danilo Rea: ingresso 20€ + d.p.). Il concerto di Danilo Rea, previsto per domani a Villa Bardini, è sold out.

La chiusura del Festival, prevista per domenica 20 settembre, sarà condotta della coinvolgente e vivacissima Girlesque Street Band presso il Parco Villa Demidoff. Girlesque è la prima e unica street band italiana tutta al femminile. Si tratta di un progetto innovativo e accattivante nel panorama delle marching band il cui fenomeno dimostra una indiscutibile e graduale ascesa. Girlesque mantiene il format efficace del connubio fra sound e movimento ma lo reinterpreta con il linguaggio delle donne. Venti giovanissime musiciste sparse per tutta la Toscana che strizzano l'occhio alla Burlesque ma solo con qualche lontana reminescenza. Suonano ballano e giocano con la grinta e l'entusiasmo tipici di una street band che si rispetti ma senza scordare la grazia e l'eleganza del loro universo femminino (inizio ore 17.00 – ingresso gratuito). Tutti i concerti avranno luogo nel pieno rispetto delle norme in vigore relative all’emergenza Covid. Sarà possibile seguire tutti gli eventi in diretta Facebook e Instagram grazie alla conduzione, come intervistatrice ed "inviata di backstage", di Alessandra Piscopo: attrice di teatro e cinema, nonchè presentatrice del Firenze Jazz Festival 2019. Un'iniziativa per conoscere al meglio gli artisti, le location ed le attività del festival giorno per giorno. La documentazione fotografica del FJF è affidata ad Alessandro Cinque, fotoreporter attualmente con base Lima, che ha vissuto a lungo a Firenze. Nel 2019 ha ottenuto il primo posto nella categoria Issue Reporting Picture Story del POYi (Pictures of the Year International). Nello stesso anno è stato selezionato come finalista dello Eugene Smith Grant e dell'Alexia Foundation Grant. A dicembre 2019 è iniziata la sua collaborazione con Reuters mentre nel 2020 ha vinto il “Focus on the story” Grant. Per maggiori informazioni: www.firenzejazzfestival.it Prevendite BoxOffice e Ticketone Facebook: www.firenzejazzfestival.it Instagram: www.firenzejazzfestival.it

Cose da fare a Firenze