Questo sito contribuisce alla audience di
  • Seguici su
  • Registrati | Login

    Registrati per conoscere in esclusiva i migliori eventi in città, salvarli tra i preferiti, condividerli con gli amici e giocare, ogni mercoledì, per vincere biglietti per concerti e teatri. Fallo subito!

​Fra sport e intrattenimento: il cloud chasing

​Fra sport e intrattenimento: il cloud chasing

Domenica 28 Giugno 2020 Ore 11:15

Internet non è solo fonte d'informazione e mezzo per mettersi in comunicazione con chiunque in ogni parte del mondo, ma è anche luogo dal quale prendere spunto e strumento che lancia nuove mode ogni giorno. Succede così che una persona che crea delle enormi nubi di fumo svapando con una sigaretta elettronica, diventa oggetto di emulazione per tanti giovani che provano a raggiungere gli stessi risultati.

L'emulazione, però, non è la sola faccia della medaglia di questo fenomeno sempre crescente. Infatti, dietro i video divertenti in cui giovani ragazzi creano delle vere e proprie opere d'arte di fumo, c'è un'accesa competizione che dilaga tra loro.

Questo fenomeno si è talmente diffuso che gli è stato dato perfino un nome,  cloud chasing, e consiste nel creare delle grandi nubi di fumo usando una sigaretta elettronica e certe tipologie di liquidi sigaretta elettronica . Un'attività che si trova a metà strada tra l'intrattenimento e la competizione.

Questa attività ha avuto inizio nella costa occidentale degli Stati Uniti. Non c'è una data specifica nella quale si può stabilire il momento in cui ha avuto inizio la competizione, ma tra i tanti virtuosi dello svapo, il fenomeno ha avuto inizio nel 2012.

Oggi, il cloud chasing ha lasciato i confini degli Stati Uniti per raggiungere altri Paesi in tutto il mondo, passando per il Canada e l'Indonesia, ed è possibile assistere a spettacolari gare anche tra i giovani italiani.

Cloud chasing: chi sono gli svapatori?

Oggi esiste la figura del professional vaper, ossia lo svapatore professionista. Ovviamente, non si tratta di una professione a tutti gli effetti ma si attribuisce questo nome a coloro i quali partecipano a vere e proprie competizioni.

Le nuvole che creano vengono valutate in base ad alcune caratteristiche: forma, dimensione, densità e persistenza. Esiste perfino una giuria che, dopo aver osservato le nuvole generate dai vari competitors, dichiara un vincitore.

Per essere uno svapatore professionista, però, bisogna possedere la giusta tecnica, poter generare un buon flusso d'aria e, soprattutto, disporre della giusta tecnologia, poiché non tutte le sigarette elettroniche sono adatte per il cloud chasing.
Il mercato si è perfino adeguato a questo fenomeno, progettando e creando dei modelli di sigarette elettroniche per cloud chasing.

Gran parte dei cloud chaser fa uso di sigarette elettroniche senza nicotina . È un dato incoraggiante, poiché significa che questa attività attira giovani che hanno voglia di divertirsi, senza mettere a rischio la propria salute e, soprattutto, senza il rischio di diventare dipendenti dal fumo.

I vaper più esperti sono perfino in grado di realizzare pezzi per migliorare le prestazioni della sigaretta elettronica, come serbatoi più grandi e atomizzatori con portate maggiori.

Il cloud chasing, però, non è esente da polemiche e truffatori. Le grandi nuvole di fumo che vengono fatte in pubblico possono infastidire i non fumatori, sebbene non si tratti di fumo di sigaretta. Inoltre, su YouTube e altre piattaforme, è possibile trovare i cosiddetti “imbroglioni dello svapo”, ossia quelli che, tramite l'uso di piccoli trucchi, riescono a creare grandi nuvole di vapore.

Cloud chasing e stato di salute

Anche se la maggior parte degli svapatori non fa uso di soluzioni contenenti nicotina, per creare nuvole più grandi e persistenti, sono soliti aumentare la quantità di glicerina, elemento che finora era considerato come sicuro per l'inalazione. Tuttavia, molti studiosi sono d'accordo col dire che la degradazione del vapore del glicerolo e il glicole propilenico sono prodotti noti della formaldeide cancerogena e possono causare gravi infiammazioni polmonari.

Cloud chasing: quando la competizione diventa spettacolo

Il cloud chasing è diventato così popolare tra gli utilizzatori di sigaretta elettronica che i giovani svapatori sentono il bisogno di riunirsi per mostrare l'un l'altro i segreti per creare nuvole perfette.
Lentamente, questi incontri sono diventati di dominio pubblico e oggi si organizzano perfino grandi eventi ai quali tutti possono partecipare e assistere. È così che un hobby, una passione divertente nata quasi per caso, è diventata oggi un'attività che richiama migliaia di svapatori e curiosi in tutto il mondo.

Agli incontri di cloud chasing è possibile trovare virtuosi dello svapo che si sfidano per creare le nuvole più grandi e dense: c'è chi è in grado di generare anelli di fumo e altre forme ed esistono perfino eventi in cui i partecipanti mettono in mostra le loro più bizzarre personalizzazioni, proprio come avviene nei raduni di auto e moto.

Un'altra attività che viene svolta da molti vaper durante questi raduni, consiste nel riconoscere l'aroma del liquido semplicemente assaporando la nuvola prima di soffiarla via. Può sembrare semplice, ma i liquidi per le sigarette elettroniche offrono centinaia di fragranze tra le quali poter scegliere.

Cose da fare a Firenze