Questo sito contribuisce alla audience di
  • Seguici su
  • Registrati | Login

    Registrati per conoscere in esclusiva i migliori eventi in città, salvarli tra i preferiti, condividerli con gli amici e giocare, ogni mercoledì, per vincere biglietti per concerti e teatri. Fallo subito!

Montella:

Montella: "Vlahovic sta crescendo, a Cagliari può giocare"

Sabato 09 Novembre 2019 Ore 12:50

Alzi la mano chi a inizio campionato pensava a un Cagliari con 21 punti dopo undici partite (sei vittorie, tre pareggi e due ko), ben cinque in più della Fiorentina che con i suoi 16 punti sta tutto sommato rispettando le previsioni.

La squadra di Maran è la vera e propria rivelazione del campionato e contro i viola nell'anticipo domenicale delle 12,30 vincendo può addirittura raggiungere temporaneamente il terzo posto perché la Roma gioca alle 18.

Per quanto riguarda la formazione viola, il dubbio più grande riguarda la seconda punta, che questa volta dovrebbe essere Vlahovic: "Dusan ha grandi prospettive - ha sottolineato Vincenzo Montella presentando la partita - e sta crescendo molto, contro il Cagliari è possibile che giochi. Riva? Gli faccio i migliori auguri per il compleanno, me lo ricordo sempre educato e rispettoso degli altri. Se Vlahovic gli assomiglia? Non ho visto giocare molto Riva ma sì, credo che Vlahovic un po' gli assomigli almeno questo è l'augurio che faccio a Dusan".

Ci sarà il tutto esaurito alla Sardegna Arena ma i cuori oltre che alla sfida in campo saranno anche rivolti a Davide Astori, il doppio ex morto all'improvviso il 4 marzo 2018. Con la maglia rossoblu il forte difensore ha disputato bene sei stagioni, prima di approdare alla Roma per pochi mesi e poi alla Fiorentina.

Bellissime le parole che il Cholito Simeone ha rivolto ieri al suo Capitano: "Sicuramente sarà la tua partita. E speciale, per 1000 motivi, lo sarà anche per me. Sarà come giocare ancora una volta al tuo fianco". Anche dell'ex Simeone, mister Montella ha parlato poco fa: "Giovanni è un giocatore importante, che ha sofferto il finale della scorsa stagione ma la voglia di far bene c'era. Gli abbiamo consigliato Cagliari perché potesse ritornare ai suoi livelli, sono contento che lo stia facendo". Al minuto 13 della partita ci sarà certamente un'emozione straripante in campo e sugli spalti.

Secondo Montella il Cagliari "ha nel centrocampo il suo punto di forza" e gioca in un campo "più stretto degli altri di serie A" e questo favorisce la pressione: "Sarà una bella partita".

Un match che la Fiorentina affronterà ancora senza Ribery, che sconterà l'ultima delle tre giornate di squalifica, prima della sosta per gli impegni della Nazionale di Mancini contro Bosnia e Armenia. Fra i convocati, per la prima volta figura Gaetano Castrovilli. vero e proprio pupillo di Montella che ha avuto il coraggio di lanciarlo titolare quando in pochi ne conoscevano il reale valore: "Siamo orgogliosi di Gaetano, è un ragazzo umile che ha fatto e fa tanti sacrifici. Su di lui la società ha fatto un grande lavoro, abbiamo corso dei rischi perché non aveva mai giocato in serie A e lui ha risposto alla grande", ha detto l'allenatore viola.

L'altro viola convocato in azzurro, ma questa non è una novità, è Federico Chiesa sul quale Montella ha fatto un'annotazione importante: "Dopo Cristiano Ronaldo, in serie A è il giocatore che tira di più in porta e quindi è normale che sbagli più degli altri. A volte è un po' frenetico, dovrebbe migliorarsi un po' nella gestione".

Cose da fare a Firenze